Suolo Pubblico, pagamento canone: agevolazioni alle imprese.

Pubblicato il 23 marzo 2022 • Comune , Servizi

Con l'approssimarsi della stagione turistica anche per l'anno in corso l'amministrazione comunale è intervenuta a sostegno deli operatori.

Con la delibera di Giunta (n. 20 del 1 marzo 2022) è stata approvata la rimodulazione delle rate del Canone Unico Patrimoniale per la concessione di spazi ed aree pubbliche.

Il regolamento prevede, infatti, il versamento del tributo nelle quote del 50% all'atto di rilascio della concessione ed il restante 50% quindici giorni prima della scadenza della stessa, mentre (così come per l'anno 2021) la prima rata (50%) slitta al 31 luglio 2022 mentre la seconda andrà versata 15 giorni prima della scadenza della concessione.

Il Sindaco: Si è ritenuto di dovere intervenire, per quanto di competenza, al fine di alleviare la situazione di sofferenza economica determinata dalle refluenze della crisi economica degli ultimi due anni sulla imminente stagione turistica differendo il pagamento del Canone Unico per l’occupazione di spazi e aree pubbliche comunali e demaniali di tutte le attività economiche del territorio 
comunale.


Stessa tipologia di intervento riguarda la corresponsione della TARI riferita allo spazio di suolo pubblico in concessione:

1° Rata all'atto del rilascio

2° Rata il 31 luglio 2022

3° Rata quindici giorni prima della scadenza della concessione.